"BELLUCCI SUONA NEL FERMANO" LISZT ALL'OPERA Récital del Pianista Giovanni Bellucci FERMO TEATRO DELL'AQUILA

"BELLUCCI SUONA NEL FERMANO" LISZT ALL'OPERA RÉCITAL DEL PIANISTA GIOVANNI BELLUCCI FERMO TEATRO DELL'AQUILA

domenica 5 novembre 2017 ore 17.00
FERMO TEATRO DELL'AQUILA
Récital del Pianista GIOVANNI BELLUCCI
LISZT ALL'OPERA
Inaugurazione della stagione concertistica
Ingresso €10.00

“Giovanni Bellucci, l’acclamato pianista romano nella top ten dei migliori musicisti del mondo.
E’ questo il responso della prestigiosa rivista musicale francese ‘Diapason’, che dedica il servizio di copertina ai 40 dischi da non perdere legati al repertorio romantico, e colloca l’ultima fatica discografica di Bellucci le “Parafrasi di Franz Liszt sulle opere di Bellini e Verdi” come
un’opera assoluta”.

Agenzia Adnkronos [ Italia ]

«Il récital di Giovanni Bellucci al Kennedy Center è stato uno degli eventi più profondi, personali e brillanti della stagione… La prima parte del programma era dedicata a tre Parafrasi che Liszt ha elaborato su opere di Verdi (Aida, Trovatore e Rigoletto)… E che spettacolare esecuzione ci ha dato Bellucci! …Egli è stato dolcemente tenero come ognuno avrebbe desiderato che fosse nel duetto d’amore da “Aida”, e ancora ha evidenziato una tale potenza nel Miserere del Trovatore… È difficile immaginare un’esecuzione migliore: il pianismo di Bellucci combina lirismo, virtuosismo pirotecnico ed un evidente senso della narrazione musicale… Nessuno dei presenti dimenticherà mai questo concerto».

Tim Page, The Washington Post [ USA ]

PROGRAMMA

Liszt / Verdi
Miserere aus Trovatore, S.433
Rigoletto, Konzert-Paraphrase, S.434
Don Carlos, Coro di festa e Marcia funebre, S.435
Aida, Danza sacra e Duetto finale, S.436

Liszt / Rossini
Ouverture de Guillaume Tell, S.552

Liszt / Bellini
Grosse Concert-Fantasie aus der Oper Sonnambula, S.393
Réminiscences de Norma, S.394

Biografia

Nell’attribuire a Giovanni Bellucci il premio discografico “Editor’s choice” - per l’esecuzione della colossale Sonata di Beethoven “Hammerklavier” - la rivista britannica Gramophone dichiara: “Egli è un artista destinato a continuare la grande tradizione italiana, storicamente rappresentata da Busoni, Zecchi, Michelangeli, Ciani, Pollini”. Il magazine francese Diapason colloca Bellucci nella Top Ten dei pianisti lisztiani della storia, accanto alla Argerich, ad Arrau, Brendel, Cziffra, Zimerman.

Si è esibito come solista per i più importanti teatri di tradizione e festival: dall'Hollywood Bowl – cui deve il suo debutto americano di fronte a 18.000 spettatori – alla Herkulessaal di Monaco di Baviera, dal Théatre des Champs Elysées a Parigi alla Golden Hall del Musikverein di Vienna, dal Teatro La Fenice di Venezia al Konzerthaus di Berlino, dal Rudolfinum di Praga al Kennedy Center di Washington, dal Festival di Brescia e Bergamo all'Auditorio Belém di Lisbona.

L’artista italiano ha recentemente ricevuto – dopo la sua prima trionfale tournée australiana – il premio "Recital of the year", attribuito dal Sydney Morning Herald ed il “Premio Liszt alla carriera”, un’onorificenza conferita dalla Ferenc Liszt International Society.

La discografia del pianista italiano è edita da Decca, Warner Classics, Accord/Universal.
La Brilliant Classics sta pubblicando l’incisione di Bellucci delle 32 Sonate di Beethoven e delle 9 Sinfonie di Beethoven/Liszt (14 cd).


Google Pinterest




ACCADEMIA MUSICALE INTERNAZIONALE MARIA MALIBRAN - Altidona | P.IVA 02059450441
È vietata la riproduzione non autorizzata di testi e immagini pubblicate nel sito.